Chupitos: news tutte d'un sorso. Paris Haute Couture f-w 2012/13, Yayoi Kusama per Louis Vuitton, Chloé Attitudes, Who Is On Next 2012Chupitos: news tutte d'un sorso. Paris Haute Couture f-w 2012/13, Yayoi Kusama per Louis Vuitton, Chloé Attitudes, Who Is On Next 2012 - ElectroMode ElectroMode

Chupitos: news tutte d’un sorso. Paris Haute Couture f-w 2012/13, Yayoi Kusama per Louis Vuitton, Chloé Attitudes, Who Is On Next 2012Chupitos: news tutte d’un sorso. Paris Haute Couture f-w 2012/13, Yayoi Kusama per Louis Vuitton, Chloé Attitudes, Who Is On Next 2012

luglio 2, 2012

 

Paris Haute Couture Fall-Winter 2012-13.

Iniziate ieri con Versace le sfilate haute couture per l’autunno-inverno 2012-13. Fino al 4 luglio andrà in scena il meglio della moda internazionale ovvero creatività senza limiti, materie preziose e lavorazioni da virtuosi. Oggi in programma tra gli altri Christian Dior e Giambattista Valli, domani Chanel. Nei prossimi giorni su ElectroMode il dossier Paris Haute Couture; su Pinterest i look più belli.
 

 

 

Arte e Moda: Louis Vuitton e Yayoi Kusama.

Dopo Richard Prince e Takashi Murakami, Louis Vuitton s’immerge nei folli meandri di Yayoi Kusama. L’artista giapponese disegna per la maison una capsule collection dominata dai caratteristici pois ossessivi, simboli di concetti opposti come infinito e delimitazione. Gli stessi pois che popolano i mondi psichici – fantasmagorici o terrificanti, a seconda dello stato d’animo di chi guarda – ricreati nelle sue installazioni e che in alcune opere ricoprono il corpo di Yayoi a comunicare una dolorosa aspirazione autodistruttiva. Chi sa se chi li indosserà ne avrà consapevolezza. La collezione, presentata a Parigi il 10 luglio in contemporanea con l’inaugurazione della retrospettiva al Whitney Museum di New York, sarà disponibile in tutte le boutique LV dal giorno successivo. In autunno la seconda parte del progetto, dedicata ai nervi biomorfici, altro motivo distintivo di Kusama.  

 

Yayoi Kusama

 

 

 

 

Chloé Attitudes.

Tutti conoscono i look di Stella McCartney e Phoebe Philo per Chloé. Ma non tutti sanno che la maison esiste dal 1952 e fu creata da Gaby Aghion con l’idea di una moda spensierata e moderna, femminile ma anche provocatoria e potente. Risultato conseguito e rafforzato nel tempo dagli otto designer che si sono succeduti al posto di Gaby; tra essi anche un certo Karl Lagerfeld. Nel 60esimo anniversario dalla fondazione ecco finalmente la prima retrospettiva incentrata sul mondo Chloé. Dal 29 settembre al 18 novembre, il Palais de Tokyo ospiterà Chloé Attitudes a cura di Judith Clark: un percorso tematico che spazia dai modelli emblematici a immagini epocali come quelle di Guy Bourdin, il ritratto di Gaby, il dipinto di Antonio Lopez o gli schizzi di Sandra Suy. Le celebrazioni proseguiranno in boutique, dove a febbraio 2013 arriverà la riedizione di 16 pezzi storici firmati Chloé, tra cui l’abito Violon di Karl Lagerfeld (s-s 1983), la t-shirt Ananas di Stella McCartney(s-s 2001) e la borsa Paddington di Phoebe Philo (s-s 2005).  
  
Guy Bourdin, Vogue Paris, February 1979 – Copyright The Estate of Guy Bourdin
Antonio Lopez, Karl Lagerfeld pour Chloé, Spring-Summer 1983
Sandra-Suy – Clare Waight Keller pour Chloé, Spring-Summer 2012

 

Who Is On Next 2012.
Il 7 luglio, al Complesso Monumentale di S. Spirito in Sassia a Roma, si rinnova uno degli appuntamenti più attesi e interessanti nel calendario della moda: Who Is On Next. Realizzato grazie alla collaborazione di Altaroma e Vogue Italia, Who Is On Next è una competizione che dà la possibilità ai nuovi talenti di mettersi in luce dinanzi a una giuria di alto profilo. Incubatrice di nomi ormai affermati come Tommaso Aquilano e Roberto Rimondi, Nicholas Kirkwood o Marco De Vincenzo, Who Is On Next è un vero e proprio progetto di fashion scouting, determinante non solo per i vincitori ma anche per i partecipanti. Di seguito la lista dei finalisti Donna:

 

Prêt-à-Porter
MARCOBOLOGNA by Marco Giugliano e Nicolò Bologna,
San Andres by  Andres Caballero,
Barbara Casasola,
Marco Chiarella,
Koonhor by Koon Lim a Catrine The,
Suzanne Susceptible by Cha Soo Jung,
Alessia Xoccato;
Accessori
Benedetta Bruzziches,
Charline De Luca by Carlotta De Luca,
Giancarlo Petriglia,
Conspiracy by Gianluca Tamburini,
Zanchetti by Giacomo Zanchetti.

 

Immagini: Pinterest, Vogue Paris

 

Paris Haute Couture Fall-Winter 2012-13.

The fall-winter 2012/13 haute couture fashion shows have started with Versace. Until the 4th of July the best of the international fashion will be presented. Today on the schedule there are also Christian Dior and Giambattista Valli, tomorrow Chanel. In days to come the Paris Haute Couture dossier will be published on ElectroMode; on Pinterest you’ll find the most beautiful looks.  

 

 

Art and Fashion: Louis Vuitton and Yayoi Kusama.

After Richard Prince and Takashi Murakami, Louis Vuitton plunges in the Yayoi Kusama’s mad meanders. The Japanese artist has designed a capsule collection characterized by obsessive polka dots, symbols of opposite concepts like infinity and delimitation. The same polka dots that populate the psychic worlds of her installations and that – in some works – cover the Yayoi’s body to communicate a distressing, self-destructive aspiration.
The collection – showed in Paris on the 10th of July at the same time with the opening of the retrospective at the Whitney Museum of American Art in New York – will be available in all the LV boutiques from the 11th of July. In fall there will be the second part of the project, dedicated to biomorphyc nerves, other Kusama’s distinctive pattern.
Yayoi Kusama

 

 

 

 

 

Chloé Attitudes.

 
Everybody knows Stella McCartney and Phoebe Philo’s looks for Chloé. But not everyone knows that the fashion house has been existing since 1952 and was founded by Gaby Aghion with the idea of a carefree, modern, feminine but also provocative and powerful fashion. This result has been obtained and reinforced by the eight designers that have succeeded Gaby, among which there was Karl Lagerfeld. The fashion house will celebrate its 60th anniversary with the first retrospective about the Chloé world. From the 29th of September until the 18th of November the Palais de Tokyo will host Chloé Attitudes by Judith Clark: a thematic path that ranges from emblematic designs to epoch-making images like Guy Bourdin’s pics or the portrait of Gaby. Celebrations will continue in stores, where in February 2013 the reissue of Chloé’s sixteen iconic pieces will arrive; among them the Violin dress by Karl Lagerfeld (s-s 1983), the Pineapple shirt by Stella McCartney(s-s 2001) and the Paddington bag by Phoebe Philo (s-s 2005).   
Guy Bourdin, Vogue Paris, February 1979 – Copyright The Estate of Guy Bourdin
Antonio Lopez, Karl Lagerfeld pour Chloé, Spring-Summer 1983
Sandra-Suy – Clare Waight Keller pour Chloé, Spring-Summer 2012

 

Who Is On Next 2012.

On the July 7th, at Complesso Monumentale di S. Spirito in Sassia in Rome, there will be a very awaited and interesting appointment in the fashion schedule: Who Is On Next. Thanks to the collaboration among Altaroma and Vogue Italia, Who Is On Next is a competition that is giving to new talents the chance to draw attention before an important panel. Incubator for well-known names like Tommaso Aquilano and Roberto Rimondi, Nicholas Kirkwood or Marco De Vincenzo, Who Is On Next is an out-and-out fashion scouting plan, decisive not only for the winners but also for the participants. Here the  list of the finalists for Woman fashion:

Prêt-à-Porter
MARCOBOLOGNA by Marco Giugliano and Nicolò Bologna,
San Andres by Andres Caballero,
Barbara Casasola,
Marco Chiarella,
Koonhor by Koon Lim and Catrine The,
Suzanne Susceptible by Cha Soo Jung,
Alessia Xoccato;

Accessori
Benedetta Bruzziches,
Charline De Luca by Carlotta De Luca,
Giancarlo Petriglia,
Conspiracy by Gianluca Tamburini,
Zanchetti by Giacomo Zanchetti.

 

 

 

Pictures: Pinterest, Vogue Paris



14 risposte a “Chupitos: news tutte d’un sorso. Paris Haute Couture f-w 2012/13, Yayoi Kusama per Louis Vuitton, Chloé Attitudes, Who Is On Next 2012Chupitos: news tutte d’un sorso. Paris Haute Couture f-w 2012/13, Yayoi Kusama per Louis Vuitton, Chloé Attitudes, Who Is On Next 2012

  1. Mary ha detto:

    Oddio complimenti ! Che blog interessante! Sembra di rivivere un servizio di NonSoloModa Contemporaneamente! Brava Ti seguo assolutamente !!! Baci,Maria Onorio

  2. Roberta ha detto:

    complimenti!!! post ben strutturato e ricco!!

  3. carolina. ha detto:

    Hi! Love this post:) Just found today your blog and i´ll follow it! Hope you can follow my baby blog back ! Kisses

  4. Mauro E. ha detto:

    La capsule collection di LV creata da Y.Kusama è incredibile, mi piace un sacco!!!

    • ElectroMode ha detto:

      Per motivi di spazio ho messo solo alcune cose. Anche a me piace questa collezione, la trovo divertente ma anche un po' inquietante. A dire il vero provo una forte attrazione proprio per Yayoi Kusama; non so che cosa darei per poter entrare nelle sue stanze a pois.

  5. Myriam ha detto:

    davvero adorabile la capsule di vuitton. non è il mio genere ma è decisamente un piacere per gli occhi!

    • ElectroMode ha detto:

      Sì è fantastica. Certo il total look pois è ostico, diciamo che può portarlo senza problemi solo Yayoi Kusama. I pezzi che mi piacciono di più sono gli occhiali, le décolleté e il portamonete. Ho visto poi – non ricordo dove – che c'è una versione a pois anche del colletto alla Claudine che Louis Vuitton aveva fatto in metallo dorato; beh quello è stupendo

  6. Chapeau per questo bellissimo e dettagliato post. Per quanto riguarda le collaborazioni di Louis Vuitton devo dire che non mi entusiasmano mai 🙁 troppo estrose e “da provinciali” per i miei gusti. Ed è un peccato perché adoro il brand! Un bacioooo!

    • ElectroMode ha detto:

      Grazie mille. Sai, a me più che gli oggetti in se stessi ad affascinarmi è l'idea delle collaborazioni tra moda e artisti. In questo caso poi, è da tempo che sono follemente attratta da Yayoi Kusama. Come dicevo anche prima, ci sono dei singoli pezzi che mi divertono come il portamonete, il colletto o gli occhiali. Comunque capisco che cosa intendi quando parli di cose “da provinciali”

  7. Non mi dispiacerebbe affatto vedere la retrospettiva su Chloé!!! Per WioN sai già benissimo come la penso! 😉 Grazie del tuo lungo e più che condivisibile commento 🙂 Alessandro

    • ElectroMode ha detto:

      Infatti, anch'io sono molto attratta da questa mostra. Sì so come la pensi su WION e sai che sono d'accordo con te; aggiungo – dopo aver letto la tua risposta al mio commento – che hai proprio ragione, è molto difficile fare cose nuove con le stampe. Grazie di niente, mi piace moltissimo commentare post interessanti come i tuoi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

FacebookTwitterTumblrPinterestGoogle+
css.php