SuperDuper Hats - Who Is On Next? 2013SuperDuper Hats - Who Is On Next? 2013 - ElectroMode ElectroMode

SuperDuper Hats – Who Is On Next? 2013SuperDuper Hats – Who Is On Next? 2013

giugno 17, 2013

SuperDuper – da sinistra Ilaria Cornacchini, Matteo Gioli e Veronica Cornacchini

Questo post è il primo di una serie dedicata ai finalisti di Who Is On Next? 2013; nella maggior parte dei casi nomi di cui volevo parlare davvero da tanto. Come il team fiorentino SuperDuper Hats, già nel Guinness dei primati per due motivi: 1) sono tra i finalisti della sezione accessori sia nel concorso maschile sia in quello femminile (il vincitore del concorso maschile si saprà domani al Pitti, mentre per la donna bisognerà attendere l’8 luglio); 2) è la prima volta che Who Is On Next? seleziona un brand di cappelli.

Ma che cos’è SuperDuper? Il nome SuperDuper è tutto un programma e riporta a un passato mitico. In slang significa super, eccellente ed è riferito a Gary Cooper nella canzone Puttin’ on the Ritz (1929) di Irving Berlin (Trying hard to look like Gary Cooper, super-duper)
 
Nel nostro caso SuperDuper sono Matteo Gioli (musicista e designer) e le sorelle Ilaria (architetto) e Veronica Cornacchini (textile designer), intenti a fare tutt’altro quando in un mercatino d’antiquariato si sono imbattuti nel “segno divino”: una forma lignea anni Trenta per feltri che li ha spinti alla scoperta di un universo d’altri tempi, quello della modisteria, dei cappellai e degli ultimi laboratori specializzati esistenti in Toscana.
 
Apprendere tecniche in via d’estinzione e ridar loro nuova linfa era l’unico modo per rendere operativo “l’oggetto”. Così da un giorno all’altro i SuperDuper creando per se stessi si sono ritrovati a fare un lavoro bellissimo e desueto e a lanciarsi in una missione quasi impossibile: realizzare cappelli artigianali perfetti e riportarli sulle nostre teste come quando era impensabile uscire senza.
Detto fatto. Nel 2010 vengono presentati i primi copricapi SuperDuper e poco a poco iniziano ad arrivare ordini da alcune delle migliori boutique del mondo. Un po’ vintage un po’ contemporanei, col loro fascino rétro adeguato ai giorni nostri ammaliano inesorabilmente. Basta dare un’occhiata alle collezioni. Come il prossimo autunno-inverno ispirato al vagabondo chic evidente nei modelli Boheme, Lightnin o Miner.
 
SuperDuper Hats – Miner (f-w 2013-14)
SuperDuper Hats – Lightnin (f-w 2013-14)

 

La cosa incredibile dei cappelli è la loro capacità di trasportarti con la fantasia in altri mondi. Vedi Nucky che per me è legato a Nucky Thompson di Boardwalk Empire

 

SuperDuper Hats – Nucky (f-w 2013-14)
 
Eccezionale anche Camo che mi ricorda le cuffie dei primi piloti d’aereo e che mi piace identificare con questo scatto di Katharine Hepburn. 
SuperDuper Hats – Camo (f-w 2013-14)
Katharine Hepburn – Pinterest
 
Passando alle donne, Pineapple è esattamente un’ananas, 
 
SuperDuper Hats – Pineapple (f-w 2013-14)
SuperDuper Hats – Pineapple Cap (f-w 2013-14)

 

Susette specie nella versione in piume è una cloche meravigliosa, più Sixties che Twenties. 
 
SuperDuper Hats – Susette Feather (f-w 2013-14)
Sophia Loren (1961) – Tumblr
 
Deliziose poi Sylvie, Junia e Wanda e i feltri un po’ maschili.
 
SuperDuper Hats – Sylvie – (f-w 2013-14)
 
Ma potrei andare avanti all’infinito, anche se due modelli mi fanno impazzire per la loro originalità: il Mercurial che si compone di tre parti variamente assemblabili per dare vita in un colpo solo a tre copricapi diversi 
 
 
SuperDuper Hats – Mercurial (f-w 2013-14)

 

e il massimo del dandysmo Elettra, Nucky e Monk Eyeglasses (p-e 2013), sormontati da un paio di pince-nez e nati dalla collaborazione col brand Lotho.
 
SuperDuper Hats – The Monk Eyeglassess (s-s 2013)
 
Ovviamente la  p-e 2013 è uno scrigno pieno di tesori: Di Maggio col suo pattern effetto paglia di Vienna o ancora Janez o Drusilla o Sabrina.
 
SuperDuper Hats – Drusilla (s-s 2013)
SuperDuper Hats – Sabrina (s-s 2013)

 

Il bello è che – pur restando incantata davanti alle immagini dei divi della vecchia Hollywood o alle foto dei miei nonni o anche quando avvisto qualcuno dotato di stile e naturalezza – io non riesco a indossare cappelli. Li adoro ma ancora non ho trovato quello che fa per me.

La mia speranza si chiama SuperDuper.

In bocca al lupo per Who Is On Next!
 
Un mio collage di cappelli tra moda, cinema e storia

Ah, dimenticavo a proposito di sogni e di magie guardate che cos’è questo video. 

Cappelli e libri pop-up, l’estasi.  

        
 
 
      
        Credit del collage, da sinistra: 1) Model Looks Through Waterproof Camera – ph. Richard Rutledge – Vogue (1956), Pinterest;2) Les Chauses de Paul Poiret vues par Georges Lepape – illustrazione Georges Lepape (1911), Tumblr; 3) Humphrey Bogart – Casablanca (1942 di Michael Curtiz, Pinterest; 4) Anjelica Huston and friend – ph. Bob Richardson – Vogue Paris (1971), Pinterest; 5) Ava Gardner, Pinterest; 6) Anjelica Houston – ph. Gian Paolo Barbieri – Vogue Italia (1972), Tumblr; 7) The Well Accesorized Woman – cappello Maison Caroline Reboux – illustrazione Douglas Pollard – Vogue (1929), Tumblr; 8) Audrey Hepburn sul set di The Unforgiven (1960) di John Huston, Pinterest; 9) Le Chapeau Bleu – René Gruau – Christian Dior (1949), Pinterest; 10) Oscar Wilde – ph. Napoleon Sarony (1882), Tumblr; 11) Liza Minnelli – Cabaret (1972) di Bob Fosse, Pinterest; 12) Greta Garbo, Pinterest; 13) Evelyn Tripp – ph. William Klein – Vogue (Smoke and Veil, 1958), Pinterest; 14) Twiggy – ph. Justin de Villeneuve – Life (1971), Pinterest; 15) Faye Dunaway – Gangster Story (1967) di Arthur Penn – costumi Thea Von Runkle, Pinterest; 16) Peggy Moffitt – ph. Jerry Schatzberg – New York (1967), Pinterest; 17) Twiggy – ph. Richard Avedon – Vogue US (The Daring Young Romantic, July 1967), Pinterest; 18) Lucinda Hollingsworth – Vogue (February 1957), Pinterest; 19) Pablo Picasso – Jacques-Henri Lartigue – Cannes 1955, Tumblr; 20) Brigitte Bardot, Pinterest.
   

SuperDuper – Ilaria Cornacchini, Matteo Gioli e Veronica Cornacchini
This post is the first of a series dedicated to the Who Is On Next? 2013 finalists. We’re talking about the Florentine team SuperDuper Hats, that is already in the Guinness World Book of Records for two reasons: 1) they’re among the accessories finalists both in the masculine contest and in the feminine one (we’ll know the winner of the masculine contest tomorrow, while about the feminine one we should wait for the 8th of July); 2) it’s the first time that Who Is On Next?selects a hats brand.
But what is SuperDuper? The name SuperDuper takes back to a legendary past. It means super, excellent and it refers to Gary Cooper in the Irving Berlin song Puttin’ on the Ritz (1929, Trying hard to look like Gary Cooper, super-duper).
 
 

 

In this case SuperDuper are Matteo Gioli (musician and designer) and the sisters Ilaria (architect) and Veronica Cornacchini (textile designer), absorbed in doing other things when the divine sign appeared: a Thirties wooden mould for felt hats which pressed them to discover the universe of the millinery and the last specialized workshops in Tuscany.

 
 

 

The only way of making operational the “object” was to learn endangered techniques, so the three designers have started making a very beautiful work with a purpose: to create perfect artisan hats and bring them back on our heads.  

In 2010 the SuperDuper team presented the first headgears and the orders from the best boutiques started arriving. Vintage and contemporary, these hats enchant with their rétro charm adequate to today. You have only to glance at the collections. The next fall-winter is inspired by the hobo, the chic vagrant, and this inspiration is evident in the Boheme, Lightnin or Miner models.
 
SuperDuper Hats – Miner (f-w 2013-14)
SuperDuper Hats – Lightnin (f-w 2013-14)

 

The incredible thing of the hats is their capacity of carrying away by the imagination in incredible worlds. See the Nucky model; to me it means Nucky Thompson of Boardwalk Empire.

SuperDuper Hats – Nucky (f-w 2013-14)
 

 

 

Camo is also extraordinary. It reminds me the caps of the first aviators and this photo of Katherine Hepburn. 

 

 

SuperDuper Hats – Camo (f-w 2013-14)
Katharine Hepburn – Pinterest
 
 
About the feminine models, Pineapple is exactly a pineapple, Susette is a wonderful cloche, more Sixties than Twenties. Sylvie, Junia and Wanda are delicious too. 
SuperDuper Hats – Pineapple (f-w 2013-14)
SuperDuper Hats – Pineapple Cap (f-w 2013-14)
SuperDuper Hats – Susette Feather (f-w 2013-14)
Sophia Loren (1961) – Tumblr
 
 
SuperDuper Hats – Sylvie – (f-w 2013-14)
And I’d continue endlessly, although two models drive me crazy due to their originality: Mercurial consists of three mixable parts that give life to three different hats and the dandy Elettra, Nucky and Monk Eyeglassess models (s-s 2013), born by the collaboration with Lotho brand and characterized by a pince-nez. Obviously the spring-summer 2013 is a chest full of treasures: Di Maggio or Janez, Drusilla and Sabrina.
 
SuperDuper Hats – Mercurial (f-w 2013-14)
 
SuperDuper Hats – The Monk Eyeglassess (s-s 2013)
SuperDuper Hats – Drusilla (s-s 2013)
SuperDuper Hats – Sabrina (s-s 2013)

 

Even though I love the old stars pictures and everyone can wear the hats stylishly and naturally, I can’t wear them. I adore the hats but I haven’t still found the right one.

My hope is SuperDuper.
 
Good luck!
 
My collage with famous hats

About dreams and charm watch this video

 Hats and pop-up books = ecstasy.

        
 
 
      
        Credits, from left: 1) Model Looks Through Waterproof Camera – ph. Richard Rutledge – Vogue (1956), Pinterest;2) Les Chauses de Paul Poiret vues par Georges Lepape – illustration by Georges Lepape (1911), Tumblr; 3) Humphrey Bogart – Casablanca (1942) by Michael Curtiz, Pinterest; 4) Anjelica Huston and friend – ph. Bob Richardson – Vogue Paris (1971), Pinterest; 5) Ava Gardner, Pinterest; 6) Anjelica Houston – ph. Gian Paolo Barbieri – Vogue Italia (1972), Tumblr; 7) The Well Accesorized Woman – hat by Maison Caroline Reboux – illustration by Douglas Pollard – Vogue (1929), Tumblr; 8) Audrey Hepburn – The Unforgiven (1960) by John Huston, Pinterest; 9) Le Chapeau Bleu – René Gruau – Christian Dior (1949), Pinterest; 10) Oscar Wilde – ph. Napoleon Sarony (1882), Tumblr; 11) Liza Minnelli – Cabaret (1972) by Bob Fosse, Pinterest; 12) Greta Garbo, Pinterest; 13) Evelyn Tripp – ph. William Klein – Vogue (Smoke and Veil, 1958), Pinterest; 14) Twiggy – ph. Justin de Villeneuve – Life (1971), Pinterest; 15) Faye Dunaway – Gangster Story (1967) by Arthur Penn – costumes by Thea Von Runkle, Pinterest; 16) Peggy Moffitt – ph. Jerry Schatzberg – New York (1967), Pinterest; 17) Twiggy – ph. Richard Avedon – Vogue US (The Daring Young Romantic, July 1967), Pinterest; 18) Lucinda Hollingsworth – Vogue (February 1957), Pinterest; 19) Pablo Picasso – Jacques-Henri Lartigue – Cannes 1955, Tumblr; 20) Brigitte Bardot, Pinterest.
   



46 risposte a “SuperDuper Hats – Who Is On Next? 2013SuperDuper Hats – Who Is On Next? 2013

  1. Valeria Biondi ha detto:

    Che meraviglia questi cappelli e che linee originali! 🙂

  2. Marcella Camilla ha detto:

    Ci fa piacere che ci presentiate i finalisti di WhoIsOnNext, almeno non ci perdiamo nessuno!!

  3. Fabrizia ha detto:

    Mi piace la tua nuova iniziativa! E devo ammettere che questi cappelli sono davvero belli e per niente scontati!

  4. Daniela ha detto:

    Un'iniziativa lodevole e di gran gusto. Questi cappelli sono deliziosi. Mi piacciono molto.

  5. Barbara Grimaldi ha detto:

    sono bellissimi questi cappelli ma come te, io faccio fatica ad indissarli!

  6. theslow catwalk ha detto:

    Bellissimi questi cappelli, di gran classe. E quello con il pince-nez è perfetto! Ho sempre amato i cappelli e mi piacciono ancora di più quando ci passa il tempo sopra e diventano un appuntamento stagionale e rassicurante;)

  7. Valeria Glamourday ha detto:

    sono cappelli molto particolari, per veri intenditori 🙂

  8. Syrious Roberto ha detto:

    vabbè..ma è impossibile scegliere sono uno piu bello dell’altro *_*

  9. My Vintage Curves ha detto:

    Io li adoro, da quando ho visto un servizio in tv su di loro e sul modo in cui disegnano e confezionano i cappelli!

  10. Roberta Marasciulo ha detto:

    io amo i cappelli e questi sono bellissimi 🙂

  11. Ma sono bravissimi, ci sono dei cappelli che cercherò di sicuro!! Mille volte più belli di borsalino!!

    • ElectroMode ha detto:

      Secondo me rispetto a Borsalino hanno qualcosa di più fresco, di più originale. Comunque sul loro sito c'è lo shop on line – dove però sono disponibili solo alcuni modelli – e l'elenco dei negozi che li vendono.

  12. oddio ma sono meravigliosi questi cappelli, sono particolarissimi

  13. cris tiane ha detto:

    Bella iniziativa, questi capelli sono davvero particolari!

  14. davvero belli i loro cappelli, avevo letto a loro riguardo qualche tempo fa.. questi post sono super interessanti!!

  15. Anna ha detto:

    veramente stupendi, adoro il terzo in alto, ma ce ne sono molti che indosserei volentieri

  16. Federica Cimetti ha detto:

    complimenti per questa nuova rubrica, una delle mission di un fashion blogger dovrebbe essere proprio quella di dare visibilità ai talenti emergenti!

    • ElectroMode ha detto:

      Grazie mille Federica. Comunque i designer emergenti – quando sono bravi ovviamente – sono quelli che mi appassionano di più e ho sempre dato loro quanto più spazio possibile su questo blog. Il problema come dicevo anche all'inizio del post è che ce ne sono talmente tanti di cui vorrei parlare che alla fine purtroppo non riesco e mi si accumulano nella mente. Per esempio i SuperDuper li avevo

  17. Lisa C. ha detto:

    Il modello Sylvie è bellissimo, elegante e chic. Davvero un bellissimo brand!!

  18. Carmelyta ha detto:

    Hanno avuto una grande idea secondo me! I Cappelli erano un must delle donne raffinate e secondo me rimarranno tali a vita, un cappello dona subito quell'area sofisticata e intrigante ad una donna!

    • ElectroMode ha detto:

      Bello soprattutto che abbiano ripreso un lavoro e delle tecniche artigianali di eccellenza che stavano praticamente scomparendo per mancanza di apprendisti. Poi anche se – come dicevo nel post – ho problemi a indossare cappelli, li ho sempre trovati di un fascino incredibile.

  19. troppo bravi, i cappelli con le piume mi piacciono troppo

  20. the chilicool ha detto:

    Bellissimi questi cappelli, sono veramente bravi!

  21. Greta The Cihc ha detto:

    adoro i tuoi post e questo è davvero ben fatto!!!

  22. Bellissime queste cappelli

  23. Eleeenoire ha detto:

    Questi cappelli hanno veramente stile. Quello interamente ricoperto in piume mi tenta tantissimo!

  24. sono tutti molto belli io adoro i capelli ed ho anche la fortuna che mi stanno bene 🙂

  25. Marika ha detto:

    ma queste sono opere d'arte, davvero bravi! bacio

  26. anna ha detto:

    Direi super duper questi SuperDuper! Ogni singolo pezzo è un capolavoro!! Al Nucky ho subito pensato anche io a Boardwalk empire! Super duper anche tu, sempre! Anna

  27. Anna Pernice ha detto:

    Davvero interessante e questi cappelli sono bellissimi!

  28. Guapita Tondita ha detto:

    no va beh io li amo follemente proprio!

  29. clayton italia ha detto:

    bellissima selezione

  30. Come hai ben potuto vedere, hanno anche vintoooooo! Oggi vado a vedere tutti i partecipanti e a scattare un po’ di foto. Io sto seriamente ponderando l’acquisto di un loro cappello. Ho bisogno di cappelli estivi e non riesco a trovarne mezzo che mi piaccia, almeno i loro sono originali e senza tempo. Valuterò il da farsi! Un bacione. Alessandro

    • ElectroMode ha detto:

      Sono davvero contenta. Sono bravissimi e se lo meritano. Fai bene a comprarlo, sono stupendi e poi li hai sotto casa. Anch’io prima o poi devo provarne uno. Io impazzisco per quelli col pince-nez. E poi trovo che abbiano un prezzo giusto considerato che sono cappelli interamente lavorati a mano. Un bacione anche a te.

  31. Donatella Acampora ha detto:

    Wow che meraviglia!!! Più che cappelli sono piccole opere d’arte!!! Davvero con un accessorio così un outfit non ha bisogno di altri componenti per essere fantastico!!! In più proprio in questi giorni sono alla ricerca di un cappello ^^ Quelli con le piume sono bellissimi!!!

  32. Fabrizia ha detto:

    meraviglia di cappelli!!

  33. Nunzia Cillo ha detto:

    Io invece non solo adoro i cappelli ma li indosserei ogni giorno in ogni occasione. Li trovo un accessorio così di classe! Bravissimi i SuperDuper ed un grande in bocca al lupo per loro. Bravissimi – oltre che per quello che creano – anche per il fatto di aver deciso di rilanciare questo mestiere ormai desueto. Clap clap!

  34. sono a dir poco spettacolari!!!

  35. The Gummy Sweet ha detto:

    ah io li seguo da tempo e ho sempre molto apprezzato tutto di loro e delle loro creazioni.

  36. giuliagalettibeer ha detto:

    Non li conoscevo!!! I loro cappelli sono pazzeschi ed è anche molto interessante il modo in cui si sono avvicinati alla creazioni di questi magnifici accessori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

FacebookTwitterTumblrPinterestGoogle+
css.php