MILANO FASHION WEEK - FW 14-15: Divisione ProtagonistaMILANO FASHION WEEK - FW 14-15: Divisione Protagonista - ElectroMode ElectroMode

MILANO FASHION WEEK – FW 14-15: Divisione ProtagonistaMILANO FASHION WEEK – FW 14-15: Divisione Protagonista

marzo 12, 2014

Tempi rilassati, accoglienza più easy (ma dipende dalla pr), allestimenti talvolta imprevedibili, possibilità di osservare meglio e magari di scambiare quattro chiacchiere. Alle presentazioni poi si fanno anche scoperte interessanti.

Insomma, non si vive di sole sfilate. E quindi iniziamo oggi il resoconto di cose notevoli adocchiate qua e là alle presentazioni della MFW.

1.

L’atmosfera ovattata dell’Hotel Straf sembra creata apposta per ospitare l’eleganza morbida ed essenziale di Divisione Protagonista, il brand della bella Tzvetelina Brankova Taneva.

Nata in Bulgaria, passato (più che evidente) da modella, giramondo per lavoro e per passione, Tzvetelina di abiti nella sua vita ne ha indossati tanti distillando negli anni un gusto preciso e decisamente minimale. In poche parole lontano dagli eccessi che – al netto delle fashion icon russe – siamo soliti attribuire all’ondata di miliardarie est-europee.

Così il suo autunno-inverno 2014-15 – tra gonne a pieghe, pudiche camicie con scolli profondi, cappe, pantaloni fluidi e gilet con inserti di pelliccia – è fatto di colori soft che oscillano dal mastice al nude e al nero, stratificazioni, soffice maglieria, qualche silhouette sghemba, linee destrutturate e avvolgenti, materiali ricercati. Zero ostentazione, raffinatezza asciutta e un’idea di comfort cocoon che forse è il vero segreto dell’eleganza.

Prevedo l’approdo in passerella in un imminente futuro.

1.

Let’s start to talk about the MFW launches with this report.

The rarefied atmosphere of the Hotel Straf was the ideal context for the soft and essential elegance of Divisione Protagonista, the brand by Tzvetelina Brankova Taneva. Born in Bulgaria, Tzvetelina is an ex-model who over the years has wore many dresses condensing a clear and minimal taste, different from the excesses that we usually attribute to the Eastern Europe women.

Par example her fall-winter 2014-15 was full of neutral colors (grey, nude or black), layerings, soft knitwear, pleated skirts, fur waistcoats, flowing and wrap-around silhouettes. A collection marked by no ostentation, sober refinement and a comfort that maybe is the true secret of the elegance.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

FacebookTwitterTumblrPinterestGoogle+
css.php