MILANO FASHION WEEK - FW 14-15: Alessia XoccatoMILANO FASHION WEEK - FW 14-15: Alessia Xoccato - ElectroMode ElectroMode

MILANO FASHION WEEK – FW 14-15: Alessia XoccatoMILANO FASHION WEEK – FW 14-15: Alessia Xoccato

aprile 11, 2014

La presenza di Alessia Xoccato nel calendario ufficiale della MFW è stata una bella sorpresa; da tempo volevo vedere da vicino i suoi capi. Così in un antico palazzo nei pressi della Scala ho incontrato questa diafana ragazza dai sontuosi capelli rosso Tiziano, persuadendomi della perfetta corrispondenza tra il suo aspetto e la sua moda: asciutta, essenziale, con un guizzo eccentrico un po’ franco-nipponico, fresca, in definitiva moderna. E molto matura.

Alessia Xoccato

D’altra parte se dopo gli studi allo IED e alla Domus ci si fa le ossa in importanti uffici stile, si dà vita al proprio brand vincendo nel 2009 il concorso Next Generation della Camera Nazionale della Moda e giungendo nel 2012 tra i finalisti del solito, benemerito, prestigioso Who Is On Next? un motivo ci sarà.

Se in più qualità e Made in Italy sono una questione di famiglia e compongono il tuo dna, il cerchio si chiude. E i frutti possono essere davvero interessanti come questa collezione invernale fatta di stratificazioni geometriche, silhouette destrutturate e di contrasti tra pieno e vuoto, maschile e femminile, volumi over e slim, morbidezza e forza, organico e sintetico.

Il Cielo sopra Berlino di Wim Wenders con la riflessione sulla memoria e i riferimenti artistici è l’ispirazione che rivive a partire da una palette plumbea.

Il Cielo sopra Berlino – poster – Pinterest

– con incursioni di pattern quasi etnici -,

enfatizzata da texture sempre sul filo della contrapposizione: lana a pelo lungo e vinile, seta e pelle pitonata, double imbottito e denim, fino alla rafia, materiale feticcio, prediletto per la ruvida corposità e presente anche nella p-e 2014.

Capi sorprendenti nel loro mix di misura e originalità che per qualità e stile pretendono di andare oltre il tempo effimero di una stagione: come la giacca “etnica” effetto scialle o il miniabito impero in tessuto tecnico con camicia maschile (a proposito ci sono tanti colletti maschili) o ancora la blusa (stupenda) che abbina il bon ton delle pieghe piatte al futuribile del plastificato.

A good surprise of the MFW official calendar was the presence of Alessia Xoccato. In an ancient building near the Teatro alla Scala I met this diaphanous girl with sumptuous Tiziano red hair and I convinced myself of the perfect correspondence between her appearance and her fashion: essential, clean, cool, modern, with an eccentric French-Japanese touch.

Alessia Xoccato

After the studies at IED and Domus Academy, Alessia gained experience in important style departments and gave life to her brand winning in 2009 the Next Generation contest by Camera Nazionale della Moda and being among the finalists of Who Is On Next? 2012 contest.

Furthermore we have also to say that quality and Made in Italy belong to Alessia’s family. The result was visible in this winter collection characterized by geometric layerings, deconstructed silhouettes and contrasts between oversized and slim volumes, male and female, softness and boldness, organic and synthetic.

Wings of Desire by Wim Wenders was the inspiration which characterized first of all the palette and the contrasting textures: long-haired wool, vinyl, silk, python leather, double quilted fabric, denim and raffia, her favorite material.

Wings of Desire – poster – Pinterest

In this collection there were amazing items that expected to go beyond a season: like the ethnic jacket or the minidress with the shirt or the bon-ton and future blouse with plastic coated pleats.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

FacebookTwitterTumblrPinterestGoogle+
css.php