Post-it: la manicure a righine di DiorPost-it: stripes manicure by Dior - ElectroMode ElectroMode

Post-it: la manicure a righine di DiorPost-it: stripes manicure by Dior

maggio 20, 2014

Non riesco a capire se mi piacciono davvero, ma è da un po’ che osservo con preoccupante interesse gli smalti della collezione Transat di Dior. Tanto da meditare un piccolo tradimento ai danni di Chanel.

L’ispirazione viene dalle atmosfere marinaresche della linea Resort and Spring del 1948. Le tonalità sono tre: beige corda (Yacht), blu navy (Sailor) e rosso (Captain), il mio preferito. Ma inutile dire che sono gli sticker a righe a mettermi in difficoltà.

Premessa: odio fiorellini, ghirigori, brillantini, effetti sfumati e ogni altro genere di perversione. C’è chi non vede l’ora di piazzare sulle proprie unghie qualsiasi chincaglieria. Io al massimo riesco a concepire la french colorata di YSL (in realtà l’adoro), sebbene il mio ideale di manicure sia sintetizzato da Guy Bourdin (foto sotto). Eppure sento che per queste righine adesive farei un’eccezione. Le vedo carine e tutto sommato sobrie. Sto impazzendo?

A proposito, il kit con smalto, lima e sticker costa 30€.

Una delle mie foto preferite: Guy Bourdin – Vogue Paris – maggio 1970 – Pinterest

I don’t know if I really like them, but always

 more frequently I’m watching the nail polishes of the Dior’s Transat collection. The nautical atmosphere of the 1948’s Resort 

and Spring line is the inspiration. The colors are three: rope beige (Yacht), 

navy blue (Sailor) and red (Captain), my favorite one.

Generally I hate strange things on the nails – with the exception of the YSL colored french – but these stripes seem to me very cute and sober. Am I going crazy?

By the way, the kit with nail polish, nail file and stickers costs 30€.

Guy Bourdin – Vogue Paris – maggio 1970 – Pinterest



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

FacebookTwitterTumblrPinterestGoogle+
css.php