Fuorisalone 2018 - Premiata Ditta Marras & Co. - ElectroMode ElectroMode

Fuorisalone 2018 – Premiata Ditta Marras & Co.

aprile 27, 2018

NonostanteMarras - Sedute New York di Saba con rivestimenti Antonio Marras - carta da parati di Antonio Marras per Wall&Decò - Premiata Ditta Marras

NONOSTANTEMARRAS – PREMIATA DITTA MARRAS

A Milano, in Via Cola di Rienzo, c’è il binario 9 ¾ della moda, del design, dell’arte, di tutto ciò che di bello vi viene in mente, versione sardo-milanese.

Perché NonostanteMarras è un cortile con un pergolato che in aprile esplode di fiori, è una sala per mostre e presentazioni ad alto tasso onirico (per il Fuorisalone 2018 è stata la volta di Manjar Blanc, rivisitazione in chiave madeleine algherese dell’installazione Ballu Tondu vista a Nulla Dies Sine Linea alla Triennale), è un concept store che definire tale è riduttivo.

Manjar Blanc - Antonio Marras

Manjar Blanc

Prendi uno spazio anonimo in un palazzo insospettabile e trasformalo in un luogo irreale in cui abiti fantasmagorici stanno accanto a libri, accessori, foto e oggettistica varia da far spalancare gli occhi.

Un posto scabro come un garage ma illuminato con lampadari di cristallo, arredato con pezzi vintage “nature” o riassemblati e da un po’ anche col frutto delle collaborazioni di Antonio Marras nel mondo dell’interior design.

E se da 3 anni sui muri spuntano fiori poetici e surreali concepiti per Wall&Decò, visionario brand ravennate di carte da parati, da quest’anno la full immersion nel design ha ampliato il raggio d’azione e il numero di partnership.

Carta da parati Antonio Marras + Wall&Decò - Premiata Ditta Marras

Carta da parati Antonio Marras per Wall&Decò

PREMIATA DITTA MARRAS & CO.

Tutte nel segno dello sconfinamento, dell’incrocio culturale tra design e arte, tradizione e innovazione. È nata così per il Fuorisalone 2018 – con l’aiuto di Francesco Maggiore di KiasmoPremiata Ditta Marras&Co, un laboratorio creativo che si è tradotto in collaborazioni con 5 aziende italiane scelte insieme ad Archiproducts per l’elevato valore artigianale e per il potenziale innovativo: oltre a Wall&Decò, Saba, Kiasmo, La Fabbrica del Lino e Fantin.

Da questi incontri hanno preso vita piccole collezioni speciali: cuscini, grembiuli, runner e tovaglie in lino soft touch tinto con sostanze ecocompatibili per La Fabbrica del Lino, per Fantin il tavolo Polittico in metallo e piastrelle su disegno di Vincenzo D’Alba, per Kiasmo piatti, vasi, piastrelle e cuscini caratterizzati dal tratto inconfondibile di Marras in versione decalcomania o con l’intervento manuale dell’artista e di Vincenzo D’Alba.

Piatti Antonio Marras + Kiasmo - Premiata Ditta Marras

Piatti Antonio Marras per Kiasmo – Premiata Ditta Marras

Antonio Marras e Vincenzo D'Alba per Kiasmo - Premiata Ditta Marras

Antonio Marras e Vincenzo D’Alba per Kiasmo

Antonio Marras + Kiasmo - Premiata Ditta Marras

Il mobile vetrina con tutta la collezione di Antonio Marras per Kiasmo <3 – Premiata Ditta Marras

MARRAS + SABA

Strepitosa la rilettura delle poltrone e dei divani New York di Saba (Sergio Bicego), rivestiti con l’adattamento di tessuti e stampe della precollezione a-i 18-19: tartan, maxi fiori, pied-de-poule, lino, panno, ma soprattutto scene di caccia molto inglesi ed eccentriche, per le quali ammetto una malcelata esaltazione.

Ma le sedute della collezione New York in semplice tessuto bianco sono state anche la tela su cui Antonio Marras ha dipinto il suo universo fantastico.

Antonio Marras + Saba - Premiata Ditta Marras

Antonio Marras per Saba <3

Divano New York di Saba decorato a mano da Antonio Marras - Premiata Ditta Marras

Divano New York di Saba decorato a mano da Antonio Marras

DOMUS DE RANA

Vere e proprie opere d’arte, acquistabili solo presso NonostanteMarras, che insieme agli altri pezzi della Premiata Ditta Marras e a elementi vintage hanno contribuito all’allestimento dell’immaginifico e ambitissimo temporary restaurant che quest’anno ha assunto le sembianze di Domus de Rana, realizzato insieme alla famiglia Rana.

In pratica il ristorante dei sogni, talmente ambito da restare tale per la maggior parte dei possibili avventori, a cui si consiglia di tentare la prenotazione al buio almeno due mesi prima del prossimo Fuorisalone, tanto a dirla tutta quello che si mangia passa in secondo piano.

Domus de Rana - poltroncine Saba decorate da Antonio Marras - Premiata Ditta Marras

Domus de Rana – poltroncine Saba decorate da Antonio Marras

Domus de Rana - poltroncine Saba decorate da Antonio Marras - Premiata Ditta Marras

Patrizia Marras, Antonella Rana e Antonio Marras - Domus de Rana - Premiata Ditta Marras

Patrizia Marras, Antonella Rana e Antonio Marras – Domus de Rana

Domus de Rana - Premiata Ditta Marras

Domus de Rana - vasi e piatti Antonio Marras + Kiasmo - Premiata Ditta Marras

Domus de Rana – vasi e piatti Antonio Marras per Kiasmo – Premiata Ditta Marras

Domus de Rana - Premiata Ditta Marras

Domus de Rana - vasi Antonio Marras + Kiasmo - Premiata Ditta Marras

Domus de Rana – vasi Antonio Marras per Kiasmo – Premiata Ditta Marras

Cuscini Antonio Marras + Kiasmo - Premiata Ditta Marras

Cuscini Antonio Marras per Kiasmo

NonostanteMarras - sedute New York di Saba con rivestimenti Antonio Marras - Premiata Ditta Marras

NonostanteMarras – sedute New York di Saba con rivestimenti Antonio Marras

NonostanteMarras - sedute New York di Saba con rivestimenti Antonio Marras - Premiata Ditta Marras

Dettaglio pouf - Premiata Ditta Marras

Dettaglio pouf

Antonio Marras + Saba - Premiata Ditta Marras

Antonio Marras + Saba - Premiata Ditta Marras

Divano New York decorato a mano da Antonio Marras - Premiata Ditta Marras

Divano New York decorato a mano da Antonio Marras – Premiata Ditta Marras

Divano e panchetta New York decorato a mano da Antonio Marras - Premiata Ditta Marras

Vasi decorati a mano da Antonio Marras e Vincenzo D'Alba per Kiasmo - Premiata Ditta Marras

Vasi decorati a mano da Antonio Marras e Vincenzo D’Alba per Kiasmo

Antonio Marras decora un vaso Kiasmo - Premiata Ditta Marras

Antonio Marras decora un vaso Kiasmo e dà dimostrazione di che cosa si potrebbe fare con l’Uniposca se fossimo Antonio Marras

Antonio Marras decora un vaso Kiasmo, sullo sfondo Vincenzo D'Alba - Premiata Ditta Marras

Antonio Marras decora un vaso Kiasmo, sullo sfondo Vincenzo D’Alba – Premiata Ditta Marras

Antonio Marras + Saba - Premiata Ditta Marras

Divano Saba, sullo sfondo vasi Kiasmo, tutto decorato a mano da Antonio Marras - Premiata Ditta Marras

Divano Saba, sullo sfondo vasi Kiasmo, tutto decorato a mano da Antonio Marras – Premiata Ditta Marras

Copertura per i lavori del Teatro Lirico di Milano disegnata da Antonio Marras

Com’è Bella la Città – Installazione di 500 mq che riveste i ponteggi per i lavori di restauro del Teatro Lirico di Milano disegnata da Antonio Marras



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

FacebookTwitterTumblrPinterestGoogle+
css.php